Come valorizzare il tuo prodotto attraverso le immagini

Sviluppare un progetto fotografico dalla A alla Z.

Una parte importante della brand image è rappresentata sicuramente dalla fotografia. Attraverso le immagini si racchiude l’essenza del prodotto, quindi è importante che il messaggio che queste comunicano sia coerente con le intenzioni dell’azienda.

 

Gli scatti devono quindi rappresentare al meglio ciò che si vuole comunicare. Il primo approccio al prodotto da parte del fruitore molte volte avviene, ad esempio, sfogliando un catalogo, perciò è fondamentale che le immagini al suo interno siano fedeli e appropriate. Per fare questo bisogna cercare di catturare l’essenza del soggetto attraverso la fotografia, in maniera tale da riuscire a creare empatia con l’immagine e far risaltare l’anima del prodotto.

 

La prima fase di briefing, che si svolge a contatto con il cliente, consiste nel reperire informazioni necessarie, scambiarsi valutazioni, concordare valori e punti di forza che si vogliono ottenere e trasmettere attraverso gli scatti.

 

Una volta stabilito tutto ciò, inizia la fase operativa. L’allestimento del set è la parte cruciale di uno shooting. Conoscere i diversi materiali e come essi reagiscono alla luce permette di operare in maniera tale che il risultato finale sia ottimale. Ad esempio, se bisogna fotografare oggetti di vetro, metallo o qualsiasi altro materiale riflettente, la predisposizione dovrà essere studiata meticolosamente affinché nelle immagini non siano presenti riflessi indesiderati.

 

Quando gli scatti venivano realizzati in analogico, per avere la certezza che le fotografie non avessero difetti, era indispensabile la scrupolosità nello studio della preparazione dell’allestimento, ancor più di oggi. Per questo motivo, affidarsi a un’agenzia che opera nel settore da prima che subentrasse la comodità del digitale, può offrire un valore aggiunto che solo l’esperienza può dare.

Il lavoro del fotografo non finisce una volta che è stata scattata la fotografia: per rendere migliore il prodotto finito bisogna fare ricorso alla post-produzione. La correzione delle immagini è sempre un argomento molto delicato che genera tante discussioni: è uno strumento digitale che serve per sviluppare la fotografia, ma non bisogna abusarne! Per questo è importante l’attenzione nella preparazione dello studio, per fare in modo che la post-produzione serva a prendere pieno controllo del lavoro svolto, e non a correggere errori che si sarebbero potuti evitare facilmente.

 

Una volta che le fotografie sono state scattate e post-prodotte, va tenuto in considerazione l’utilizzo che ne andrà fatto. Se ad esempio devono essere utilizzate per mostrare il prodotto in un catalogo, una brochure o più in generale in un qualsiasi materiale pubblicitario stampato, bisogna prestare particolare attenzione alla cromia.

 

Cosa vuol dire?

Il tema riguardante la gestione del colore è incredibilmente complesso e delicato, molto più di quanto si possa immaginare.

 

La differenza tra RGB (red, green e blue) e CMYK (ciano, magenta, giallo e nero) sta alla base del risultato di stampa.

 

RGB, o tricromia, rappresenta il metodo di luce “additivo” dove i colori vengono generati dalla somma della luminosità di rosso, verde e blu. È il linguaggio di monitor e TV e viene usato prevalentemente nella creazione di immagini rivolte al web.

 

CMYK, detto anche quadricromia, è invece il modello “sottrattivo”. Ciò significa che i colori vengono generati sottraendo intensità ai colori primari ciano, magenta e giallo.

Quando si crea qualcosa per la stampa bisogna necessariamente lavorare in quadricromia. I due metodi di colore parlano quindi due “lingue” completamente differenti, ed è chiaro che nel processo di stampa bisogna fare in modo di ridurre al minimo la discrepanza tra monitor e stampante, in modo tale da poter garantire un risultato finale ottimale, e che sia fedele al prodotto. Per questo è necessario coinvolgere la figura specializzata, e purtroppo rara, come quella del cromista.

 

In conclusione, il mondo della fotografia è un mondo complesso e ricco di sfide da affrontare. Affidarsi a qualcuno che ha alle spalle anni di esperienza nel settore permetterà di valorizzare al meglio le tue immagini e garantire al tuo prodotto la rappresentazione che si merita!