Personal Branding: è fondamentale per le aziende

Cosa significa Personal Branding e perché è fondamentale per le aziende?

Vi siete mai chiesti cosa sta dietro al successo delle grandi compagnie?
I fattori sono molteplici, ma uno di questi è senza dubbio una forte attenzione data al brand e alla sua “personalità”. Queste aziende hanno saputo sfruttare al meglio le proprie peculiarità e renderle un valore aggiuntivo, se non fondamentale del loro business. Il personal branding è accessibile a tutti, ma richiede molto sforzo e dedicazione, perché si tratta di una strategia a lungo termine.

 

Ma come si realizza una strategia di personal branding?
Personal Branding è un processo che consiste nell’identificare le peculiarità del brand e valorizzarle, al fine di distinguersi dai competitors. Branding è il continuo modellamento di chi siete voi!

 

Il personal branding:

  • può essere uno dei fattori decisivi per il tuo target
  • dà una personalità al business
  • è di grande supporto al marketing

 

Ma il punto più importante è che permette di creare una comunità intorno ad un brand, sia che si tratti dei clienti, ma anche degli impiegati stessi dell’azienda in questione. Quando si ha una relazione solida con il proprio target, si ha l’asso nella manica. Nel periodo in cui la competizione è molto forte, sapersi distinguere è la chiave di successo. Se è così importante, allora come si inizia a costruire una strategia di personal branding? Innanzitutto con molta pazienza e costanza nel tempo. Solo così si potranno ottenere risultati significativi.

Sono tre le fasi principali:

 

-> Fase 1

Nella Fase 1 è importante fare un’attenta e molto dettagliata analisi del vostro Brand, e questo comprende: analizzare i punti di forza e di debolezza del vostro marchio, il valore offerto, la mission, i valori dell’azienda.

In questa fase vi potrebbero tornare utili gli strumenti di analisi come SWOT oppure Personal Branding Canvas , che vi offre la possibilità di rappresentare in modo visuale il vostro progetto e facilitare la sua comprensione.

 

-> Fase 2

Una volta che si ha un’idea chiara sull’identità, si può procedere con la Fase 2 e la definizione degli obiettivi e del target che vorremmo raggiungere con la nostra comunicazione. È chiaro che non potremo mai raggiungere tutto il pubblico, per questo motivo è importante avere in mente il proprio valore offerto per scegliere il target più pertinente al nostro obiettivo.

Un passo ulteriore è scegliere la piattaforma sulla quale promuovere i propri contenuti. Tendenzialmente si tratta di piattaforme online, poiché richiedono un costo economico minore. Se si opta per i social media, è necessario fare attenzione, poiché ciascun social media presenta specifiche caratteristiche e regole.

 

-> Fase 3

Dopo aver definito chi è il vostro Brand e qual è il vostro target e il vostro obiettivo, segue la parte creativa: è la fase della creazione dei contenuti.

È centrale creare contenuti di valore per il vostro target: qui torniamo a parlare di content marketing, un argomento già trattato sul nostro profilo di Instagram  (https://www.instagram.com/p/CCazrGvjrdE/).

In questa fase, è molto importante essere autentici e genuini, perché sono queste caratteristiche che il vostro target apprezzerà maggiormente.

E poi..?  Dopo aver fatto tutte le analisi necessarie,  definito il target, gli obiettivi, la piattaforma, creato i contenuti cosa vi resta da fare? Essere costanti.

In ogni lavoro, la costanza è il l’ingrediente principale per ottenere risultati notevoli. È fondamentale anche in questo caso. Esporvi continuamente al vostro target, offrendo loro contenuti nuovi, interessanti, diversi dal solito, vi permetterà di ottenere la fiducia nei confronti del vostro brand e di eccellere nel vostro campo.

Mettetevi sempre al posto del vostro interlocutore e difficilmente sbaglierete. Rivolgetevi a  noi per una consulenza. Saremo felici di mettere le basi per il vostro nuovo progetto!